PI-DAY‎ > ‎PiDay 2014‎ > ‎

Spiderman

Come fa la ragnatela di Spiderman ad essere così resistente?

Il Caerostris darwini è il ragno in grado di produrre la tela più resistente al mondo, simile a quella di Spiderman: ma lo è abbastanza per fermare una metropolitana in piena corsa?

La ragnatela è un esempio di struttura leggera, ottimizza l’energia che il ragno spende per la sua fabbricazione, evitando sprechi di materiale e quindi di energia: questa è la trappola che gli permette di catturare le prede e di sopravvivere.

 Le ragnatele, deformandosi, assorbono l’energia cinetica dell’insetto che vi rimane intrappolato; questa dipende dal prodotto fra la massa e la velocità della preda. Vi è un limite di energia che può essere assorbita per unità di volume di 500 J/m3, quindi una ragnatela di dimensioni tipiche del ragno Caerostris riesce ad assorbire un’energia massima di 60 mJ; oltre a questo valore la struttura si spezza.

Tre giovani inglesi dottorandi in fisica si sono interrogati se un ragno delle dimensioni di Spiderman avrebbe potuto realmente tessere una tela in grado di fermare un treno in corsa, come si vede in un film. I fisici hanno valutato il peso del treno, la sua velocita massima e il tempo di arresto nel film. Con questi dati hanno ricavato il valore della densità di energia assorbita dalla tela del supereroe. Il risultato è pari a 500 J/m3, la stessa energia che assorbe 1 m3 di ragnatela.

Ciò significa che un ipotetico aracnide delle dimensioni del supereroe sarebbe in grado di produrre una ragnatela con caratteristiche fisiche e meccaniche tali da riuscire ad arrestare un treno in corsa!

Comments